Gli abiti del male: domani online la 5° puntata

cover1300.jpg

Yahoo! presenta “Gli Abiti del Male”

  

Sarà online da domani la 5°puntata di

“Gli Abiti del Male”

 la nuova web serie prodotta da Brandon Boxcasa di produzione specializzata nella realizzazione di contenuti per il web – e MYmovies.it  e distribuita in esclusiva da Yahoo! Italia.

 

Una storia di demoni e misteri tra il Cimitero Monumentale di Milano e una villa che nasconde peccati e segreti 

 

Ideazione e Soggetto: Andrea Sgaravatti
Regia: Guido Geminiani e Mattia Lunardi
Sceneggiatura: Filippo Infantino / Andrea Sgaravatti
Cast: Daniele Ornatelli, Giulia Settani, Maurizio Merluzzo, Camilla Antoniotti, Simone Coppe, Silvia Rubino

Milano – Ambientata al Cimitero Monumentale di Milano, Gli Abiti del Male è la nuova web serie prodotta da Brandon Box- casa di produzione specializzata nella realizzazione di contenuti per il web- e MYmovies.it  e distribuita in esclusiva da Yahoo! Italia.

Otto puntate di 8 minuti, dall’8 maggio su Yahoo! Screen,Gli abiti del male racconta le avventure di sei ragazzi – Angelica, Zoe, Elisabetta, Ivan, Luca e Vittorio – al confine tra vita terrena e l’aldilà, un thriller appassionante con sfumature gotiche che coinvolgerà gli utenti nelle vite dei personaggi, in un crescendo di suspence e colpi di scena.

Milano e i suoi dintorni diventano un set inedito che rende ancora più forte il contrasto tra vita reale e vita ultraterrena. Il cuore dell’azione si sviluppa tra le tombe di uno dei più affascinanti cimiteri del mondo, un museo a cielo aperto dall’atmosfera sospesa e suggestiva: Il Cimitero Monumentale di Milano. Intorno a questo luogo è costruita la storia, tratta da leggende medioevali e richiami danteschi, ma ambientata nella Milano dei giorni nostri.

Il cast di attori è composto da giovani talenti, provenienti dal teatro, diplomati alla Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano, o dalle produzioni cinematografiche indipendenti. Giovane è anche la troupe, composta da professionisti interni a Brandon Box, la casa di produzione che ha ideato e realizzato la serie (soggetto di Andrea Sgaravatti, regia di Guido Geminiani e Mattia Lunardi, sceneggiatura di Filippo Infantino e Andrea Sgaravatti).

  

“Quella delle web serie è un fenomeno in costante crescendo che vogliamo cavalcare offrendo agli utenti prodotti di qualità; dopo il successo di Electric City realizzata da Tom Hanks per Yahoo!, siamo molto contenti di arricchire il nostro palinsesto con una web serie di produzione totalmente italiana. E’ un primo esperimento, mentre stiamo già pensando ad un sequel e a forme di interazione e coinvolgimento diretto degli utenti perché il web ci offre il grande vantaggio di essere molto di più che solo spettatori di una fiction”, commenta Matteo Failla, Head of Media Yahoo! Italia.

“Nel mondo anglosassone le web series sono molto comuni e non hanno nulla da invidiare alle serie televisive. Numerosi gli esperimenti anche in Italia dove le web serie, spesso autoprodotte, stanno attirando l’attenzione degli editori tradizionali. Gli Abiti del male si dimostra all’altezza della sfida, come testimoniano i partner autorevoli di questa impresa: Yahoo! Screen, la piattaforma video di Yahoo! che presenta molti format originali e MYMovies.it il portale di riferimento per il cinema” afferma Andrea Sgaravatti di Brandon Box e produttore della web serie. 

216332_453949681364290_490176309_n.jpg

LA STORIA

Angelica, una ragazza milanese particolarmente viziata, capisce di essersi persa tra i viali e le lapidi del cimitero Monumentale, e scopre di non essere sola. Incontra così Vittorio ed Elisabetta, anime di un’altra epoca che cercano maldestramente di comprendere il segreto nascosto nell’anima di Angelica. Mentre il gruppo comincia a formarsi, Luca e Ivan, i due guardiani del cimitero cercano di acchiappare le anime vaganti per spingerle nell’aldilà.  All’appello ne manca soltanto una, quella inquieta di Zoe, una dottoranda in teologia che sta cercando insistentemente la chiave per spogliare il Male di tutti i suoi abiti…

Benvenuti a tavola: Conforti Vs Perrone

 

Benvenuti a tavola.png

 

 

Carlo Conforti è un noto chef milanese che lavora al Meneghino esclusivo ristorante nella capitale della moda. E’ ad un passo dal ricevere la famosa stella Michelin e realizza delle pietanze che lasciano i clienti del ristorante stupiti e deliziati. Visto che il Meneghino è di proprietà di Leone Borzacchini suo suocero, il quale non gli lascia spazio per realizzare in libertà la sua esperienza in cucina, Carlo sogna un ristorante tutto suo, così decide di comprare il locale proprio di fronte al Meneghino. Nel frattempo a Pollica, Paolo Perrone anche lui chef regionale, contatta il cugino di sua moglie, Cecio perché ha appena acquistato un locale proprio a Milano. Così si trasferisce con tutta la famiglia dal Cilento nella capitale meneghina.

E’ appena arrivato in città quando scopre di aver acquistato lo stesso locale che Conforti voleva adibire come nuovo ristorante di sua proprietà. Tra i due inizia una discussione ma Perrone resta almeno per il momento il proprietario del locale. A questo punto Conforti inizia a spiarlo, a fare scherzi e a studiare ogni modo possibile per far screditare il suo ristorante. Un esempio? Una notte decide con il suo assistente e amico Renato di cambiare l’insegna del ristorante del suo concorrente, che così al posto che chiamarsi “da Perrone” si chiama “da Terrone”.  Una continua battaglia tra nord e sud, nella quale il regista ha saputo regalare ironia e divertimento. Carlo per esempio a detta di sua moglie non cresce mai e ha quello sguardo di chi ha sempre in mente qualche scherzo. Paolo è invece legato alle tradizioni del sud e non vorrebbe essere influenzato dalle tendenze culinarie.

Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi fanno dimenticare i loro ruoli in altri film e serie tv, ai nostri occhi appaiono come due chef di alto livello, uno tipicamente milanese, l’altro tipicamente meridionale, con le loro divergenze e le loro caratteristiche, Carlo nel saper dare ai piatti gusto, classe ed eleganza, Paolo nel saper dare alle pietanze un sapore genuino, sano e tipico del sud. Intanto Alessia Perrone ritrova a Milano Federico conosciuto a Londra, tra i due sembra esserci un’intesa ma ancora non sanno di essere i rispettivi figli dei due chef in concorrenza. E’ una commedia divertente, che scorre veloce e lascia sempre la curiosità di quello che sarà l’episodio successivo. A questo punto c’è da chiedersi chi vincerà? Difficile da prevedere, perché ognuno a modo suo, i due ristoranti hanno molto successo. Se avete perso qualche puntata, collegatevi a www.video.mediaset.it qui trovate tutti gli episodi per intero e i due chef Carlo e Paolo ripropongono anche le ricette che si trovano all’interno di ogni puntata.

 


benvenuti a tavola,conforti,perrone,meneghino,serie tv,tv,carlo conforti,paolo perrone,federico conforti,fabrizio bentivoglio,giorgio tirabassi

 

 

Personaggi e interpreti


                Giorgio Tirabassi: Paolo Perrone

               Fabrizio Bentivoglio: Carlo Conforti

               Lorenza Indovina: Anna Perrone

               Debora Villa: Elisabetta Borzacchini

               Antonio Catania: Renato

               Marco D’Amore: Cecio

               Teresa Mannino: Lucia

               Liz Solari: Pilar Rodriguez

               Andrea Miglio Risi: Federico Conforti

               Alessia Mancarella: Alessia Perrone

               Davide Silvestri: Alberto

               Rossella Brescia: Veronica Abbiati

               Elena Starace: Giovanna Perrone

               Achille Sabatino: Filippo Perrone

               Umberto Orsini: Leone Borzacchini

               Alberto Selly: Alberto Selly

               Massimo Molea: Daniele Mascherpa

               Osvaldo Brigante: Juanito

               Denise Faro: Giulia

               Paola Pessot: Sonia

               Sandra Franzo: Clara

               Camilla Semino Favro: Viola Sabelli

               Totò Schillaci: Totò Schillaci

  

 

Carlo-Conforti-Fabrizio-Bentivoglio-benvenuti-a-tavola-600x400.jpg

 

 

  

<embed src=”http://pf.kizoa.com/sflite.swf?did=2729678&k=1472594″ type=”application/x-shockwave-flash” wmode=”transparent” width=”560″ height=”420″
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Articolo di Isabella Bianchini
 
 
 
 
 
 

Mystère: le puntate finali del 21 e 28 luglio

 Puntata di martedì 21 luglio

 

 

All’età di sette anni Xavier ovvero Alex, assiste all’uccisione di sua madre. Dopo essersi nascosto sotto il letto viene salvato da un uomo con il tatuaggio di un’aquila con due teste sul braccio. In seguito il bambino viene adottato e cambia identità prendendo il nome di Xavier. Il generale de Le strade assicura a sua figlia Laure di non avere nulla a che fare con l’accaduto benché Xavier sostenga il contrario motivo per cui ha rapito Laure.

In seguito Laure con l’aiuto di suo zio fa fuggire Christopher dal centro militare, il padre realizza l’accaduto e li lascia andare con l’intento di scoprire maggiori informazioni sui segni nel grano. Il ragazzo fugge attraverso i campi aiutato da Laure. Castaneda e Xavier intanto vengono liberati, in prigione il ragazzo parlando con l’uomo ha appreso che lui sia la persona che lo ha preso con sé quando la madre venne uccisa visto che ha riconosciuto il tatuaggio ma vorrebbe capire cosa sia successo. All’improvviso Xavier viene minacciato da François e viene portato in una foresta. Viene però fermato da Castaneda che spiega a François di essere stato incarcerato dopo essere stato istigato a uccidere la madre di Xavier commissionato dal generale De Lestrade.

 

 

Puntata di martedì 28 luglio 

 

 

Laure torna insieme a Xavier nel luogo dove ha visto sua madre l’ultima volta. Improvvisamente riesce a ricordare che quella notte lei e la madre avevano visto dei raggi luminosi che avevano disegnato i segni nel grano. Ricorda di essersi ritrovata in macchina con sua madre e di essersi addormentata risvegliandosi con le mani legate da un foulard mentre era sola e l’auto stava sprofondando nelle acque del Rodano. A questo punto si convince che sua madre sia colpevole di questo gesto. Ormai Laure comprende di essere anche lei di origine aliena come Manon, Lucas e tutti gli altri.

Il padre a questo punto è costretto a rivelarle di averle tenuto nascosto alcune informazioni per proteggerla. Aveva fatto cancellare il nome di sua madre dalla lista dei passeggeri del volo 173 facendo promettere alla donna di non cercare mai più sua figlia. Aveva inoltre utilizzato l’ipnosi per cancellare i ricordi di Laure di quella notte. Xavier e Laure si uniscono agli altri  fuggitivi che si sono rifugiati nell’abbazia. All’improvviso però François insieme ad altri militari fa circondare e imprigionare il gruppo. La ragazza a questo punto ritrova il professore Roger che la interroga per sapere informazioni sui segni nel grano. La ragazza afferma di non avere più un’identità e di non avere nulla da perdere. Lei confessa al professore di conoscere il nome di suo figlio ma glielo confiderà solo se accetterà di parlare di sua madre. L’uomo conferma che Anne aveva subito un impianto e di aver accettato di collaborare con l’esercito perdendo la moglie giornalista che aveva scoperto troppo in proposito e abbandonando il figlio Alex.  A questo punto Laure rivela all’uomo il nome del figlio. Il professore incontra quindi Xavier nella loro vecchia casa il ragazzo accusa l’uomo della tragedia familiare e alla fine il padre ammette di sapere dove si trova Laure.

Recandosi al Planet Xavier scopre che questo è il nascondiglio di Anne e comprende che la donna sia tenuta a distanza dalla figlia. Inizia quindi a indagare su chi abbia cercato di uccidere la ragazza la notte dell’incidente. Alla fine trova una fotografia che gli lascia comprendere tutto. Nell’immagine una donna indossa un foulard di quel medesimo colore, è Iréne prima moglie del generale. Il ragazzo si reca a casa di De Lestrade insieme ad Anne e Irène ormai non può più nascondere la verità, da sempre in competizione con la madre di Laure, ha cercato di uccidere la bambina, allontanando la donna con ogni mezzo. Il generale comprende tutto e riabbraccia Anne. Nel frattempo Laure e gli altri prigionieri fuggono dal centro militare e l’uomo comprende che sia giusto così. Sono troppi i sensi di colpa che lo attanagliano. I fuggitivi tornano ai campi di grano per ricongiungersi al luogo che indica la data del 12 agosto giorno in cui devono lasciare la terra…

 

 

 

 

 

 

 

Nella foto: Toinette Laquière e Arnaud Binard

 

 

Questo ultimo episodio di Mystère si è concluso con un velo di mistero in tutti i sensi…induce lo spettatore a chiedersi se il gruppo che si avvia a lasciare la terra tornerà indietro e perché non vengano spiegati certi dettagli o non vengano mostrate immagini più nitide degli ufo che si manifestano con un’alone di luce azzurra. Il regista probabilmente ha voluto concludere la serie alludendo ad un possibile seguito visto che nulla lascia presagire ad una reale conclusione. Alla fine in un certo senso è tutto in sospeso benché si sia giunti alla soluzione, la data rivelata del dodici agosto, i bambini cioè i figli di origini aliene che si ritrovano per ritornare a casa e Manon la bambina, figlia di Lorenzo Dall’aglio che fa da guida all’intero gruppo ma del resto il pubblico desidera un proseguimento nella speranza di chiarire molte situazioni poco chiare, per esempio si sarebbe aspettato l’immagine di una navicella e di presenze aliene ad accogliere il gruppo alla fine della puntata. L’episodio rivela molte verità ma pare anche un nuovo punto di inizio che lascia molte domande in sospeso. E’ stata comunque una serie avvincente che ha trascinato fino all’ultimo secondo. Questa è anche una versione umana dei personaggi che talvolta fragili, ritrovano la forza al momento del ritorno a casa.

Il regista osservando il film nei panni di uno spettatore sa esattamente di lasciare il pubblico un po’ nel mistero proprio come dice il titolo della serie tv. 

 

Articolo di Isabella Bianchini

 

 

Articoli correlati:

 

 

 

Mystère: riassunto delle puntate del 7 e 14 luglio

 

Puntata di martedì 7 luglio

 

 

Laure realizza degli strani segni sul braccio di Lorenzo padre di Manon e gli stessi che riportava la madre di Astrid. In breve comprende che si tratta di impianti di corpi estranei ma ancora ne ignora la funzione. A questo punto si reca alla sede di Planet dove si studiano i fenomeni di natura extra terrestre. Qui scopre il nome del primo ricercatore che aveva identificato tali impianti era il professor Roger il medico che aveva in cura sua madre. Così attraverso l’aiuto di Xavier ottiene l’indirizzo del professore, la casa è abbandonata ma Laure è decisa a scoprire delle tracce. Alla fine trova delle tele che hanno qualcosa in comune con alcuni quadri appesi nel castello dove vive suo padre. A questo punto Irene è costretta a confessarle che il nome dell’autore è Gaston Denis, un pittore che vive tra le montagne. La donna dichiara di aver acquistato il quadro ad un negozio in città. La ragazza si reca quindi sul posto e inseguendo furtivamente la responsabile del negozio arriva al rifugio dove dovrebbe trovarsi il pittore.

Ha un incontro con l’uomo ma poi è costretta a chiedere aiuto perché si sente in pericolo. Qualche ora dopo la polizia la ritrova nella cantina della casa così lei spiega al padre di aver ritrovato Roger e che l’uomo attualmente è scappato.

Quindi la ragazza e Xavier interrogano Irene ma la donna dice di non avere sue notizie da anni. In seguito scoprono un testamento destinato a Laure. Una tela con sopra ritratta una donna che sembra proprio la madre della ragazza. Seguendo alcune tracce trovano un nascondiglio dove si trova una cassetta audio, un dvd e anche un impianto extra terrestre.

Il dvd mostra il professore mentre estrae un impianto. La cassetta un extraterrestre che annuncia di voler venire sulla terra per prendere i bambini.

Laura vorrebbe parlare con Lorenzo di questi impianti ne parla con Erika ma la donna è costretta a confessarle di aver avuto una relazione con Lorenzo, questo il motivo della sua paura a parlare.

Così la ragazza aiuta Lorenzo a nascondersi presso i suoi zii.

 

 

 

Nella foto: Toinette Laquière che nella serie tv interpreta Laure De Lestrade

 

 

Puntata di martedì 14 luglio

 

Espianto

 

Laure chiede a Lorenzo dello strano segno che ha sul braccio. L’uomo confuso ricorda del volo che fece all’età di 10 anni durante il quale tutti i passeggeri cadono in un sonno profondo e si ritrovano avvolti da una strana scia luminosa. François scopre che Lorenzo potrebbe essere nascosto nell’albergo dei Costa  ma per fortuna mentre si aggira per le stanze la moglie Erika e il figlio Lukas riescono a fuggire. Nel frattempo Lorenzo preso dal panico ha un incidente. Intanto Laure racconta a suo padre degli impianti e dei corpi extraterrestri. Laure a Xavier incontrano un’altra passeggera del volo 173, Jeanne Laborde, una delle hostess a bordo di quel volo. Anche la donna ha un segno sul braccio ma il suo impianto è stato espiantato. Laure inizia a intuire che accade qualcosa di strano intorno a tutti le persone a bordo di quel volo e cerca di trovare la lista dei passeggeri al centro militare. François è sempre molto vigile e controlla le sue mosse.

 

Sequestro di Laure

 

Laure sogna sua madre che la implora di smettere di cercarla. Sconvolta dal sogno esce di casa e prende l’auto benché le sia stato raccomandato di non lasciare l’abitazione. Nell’oscurità Laure intravede un’ombra. Più tardi l’auto di Laure viene ritrovata abbandonata e la ragazza sembra scomparsa. Il generale Lestrade e Xavier cercano Laure andando sul luogo dell’accaduto.

Laure di risveglia in una stanza spoglia e subito realizza che la porta è chiusa. Spaventata chiede aiuto e ad un tratto finalmente la porta si apre e si trova di fronte il fidanzato Xavier. Il ragazzo racconta che il generale De Lestrade ha fatto uccidere alcuni componenti della famiglia del professor Roger. Tenendo Laure in ostaggio spera di far confessare il generale.

Quest’ultimo comprende dopo varie ricerche che la figlia sia stata rapita dal fidanzato. Quindi riesce a trovare il rifugio dove si trova la ragazza. Xavier viene arrestato da François è sottoposto al siero della verità. Il ragazzo sembra non avere nulla di importante da dire finchè François non fa aumentare la dose e Xavier confessa il suo vero nome: Alex.

 

 

 

 

Avviso ai telespettatori

 

Spesso le date delle repliche della serie tv possono variare di giorno e orario sul palinsesto, essendo periodo estivo ma vi terremo comunque informati con aggiornamenti su ogni riassunto.

 

 

 

Articoli correlati : Ibkoala consiglia: Mystère – Riassunto della puntata del 30 giugno

 

 

 

Ibkoala consiglia: Mystère

 

 

 

Laure de Lestrade studentessa di matematica di ventisette anni, torna in Provenza per affrontare il suo passato, vendere la casa della madre scomparsa misteriosamente 15 anni prima. Mentre si trova lungo la strada Laure si sente attirata da un gruppo di persone così accosta l’auto e realizza la presenza di strani disegni geometrici nei campi di grano. Laure viene strattonata da un tipo che le dice strane frasi apparentemente senza senso. Così agitata da questo episodio inizia a indagare. Aggirandosi per la soffitta di casa si addentra nel suo passato in cerca di vecchi ricordi riguardo la madre e realizza su un piccolo quaderno gli stessi disegni geometrici dei campi di grano. Il fatto sembra collegato alla sparizione di sua madre. Così la ragazza inizia a fare delle ricerche con l’aiuto del fidanzato Xavier Mayer. Tornata in Provenza Laure ritrova anche suo padre che vive insieme alla compagna Irène, al fratellastro François, alla fidanzata Erika e al nipote Lukas in un castello del luogo. La ragazza pone a suo padre delle domande sulla scomparsa della madre, l’uomo sembra nascondere un grosso segreto, lui conosce la verità sui simboli nei campi di grano. Un altro mistero emerge dal passato di Laure, anche il suo ex fidanzato Christopher sparì una notte senza mai essere ritrovato. Ormai è inutile benché il padre di Laure vorrebbe proteggere la figlia da una verità sconvolgente, la ragazza decide di rimanere in Provenza per scoprire cosa sia successo a sua madre.

 

 

A questo punto il padre di Laure confessa alla figlia di essere responsabile di un programma militare segreto che porta il nome di STAR.

La ragazza dovendo mantenere il segreto si comporta in modo un po’ sospetto con il fidanzato Xavier, il quale all’improvviso viene arrestato sotto lo sguardo sconvolto della ragazza che condotta dai militari solo in quel momento scopre un ragazzo in un granaio privo di memoria e riconosce il vecchio amico Christopher scomparso 13 anni prima. In breve realizza che il suo fidanzato Xavier indaga da anni sulla scomparsa di alcune persone e l’ha avvicinata con l’intento di scoprirne di più. Laure è delusa dal ragazzo e convinta più che mai a scoprire il senso dei simboli nel grano realizza che una bambina, Manon amica di Lukas figlio del suo fratellastro sembra conoscere il significato di tali segni. Poco dopo al centro militare Laure interroga Christopher che si trova sotto ipnosi e riesce a fargli scrivere un nome su di un foglio, Manon.

La ragazza si reca così all’abitazione dove si trova la ragazzina che le mostra subito il significato di tali simboli. Le spiega che alcuni non hanno senso altri sì. Per esempio in una fotografia il messaggio è una data precisa il 12 luglio 2007. Presto la bambina viene rapita e scompare a sua volta misteriosamente destando lo sconvolgimento del padre…

 

Ambientato a Marsiglia e diretto da Didier Albert, la serie tv francese attira lo spettatore lungo ogni singolo istante trascinandolo a seguire passo passo le vicende della storia. Le abitazioni tipiche della Provenza rendono la trama particolarmente familiare e con un particolare lato umano che regala alla protagonista carattere deciso e genuino. Ogni personaggio ha un ruolo ben preciso, ognuno svela dei segreti dal passato ma allo stesso tempo rivela la vita locale, in genere tranquilla. Chi si lascia coinvolgere dalle vicende di questa serie tv attenderà impaziente gli episodi di ogni settimana. Mystère ha un suo carisma che riesce a comunicare allo spettatore la sensazione di percepire che qualcosa sta per accadere anche quando non accade nulla. Nel fitto reticolato degli eventi il puzzle si ricompone e Laure immersa nelle sue indagini, non sa mai fino in fondo dove la verità la sta portando.

 

Mystère è in onda il martedì alle 21.10 su canale 5 con replica il sabato e la domenica. La serie è stata trasmessa in Francia su TF1 nel 2007.

 

 

Casa di produzione : Alma production,

Fontana, TF1,

Radio Télévision belge de la Communauté Française (RTFB)

Télévision Suisse Romande (TSR1)

Episodi: 12

Nazione: Francia, Svizzera, Belgio

Regia : Didier Albert

Laure de Lestrade : Toinette Laquiere

Erika de Lestrade: Babsie Steger

Xavier Mayer: Arnaud Binard

Irène de Le strade: Marisa Berenson

Michèle Costa: Lio

Produttore: Bernard Bouix

Ideatore: Malina Detcheva e Franck Ollivier

 

Articolo di Isabella Bianchini