Film tv: Non smettere di sognare

 

 

 

Non smettere di sognare

 

Cosa sei disposto a fare…

…per realizzare i tuoi sogni?

 

 

Foto Vincenzo Di Cillo – Photomovie

 

Stella Carossi vive a Genova insieme alla sorella Anna e al patrigno. La sua vita è fitta e complessa perché durante il giorno vende il pesce, mentre la sera lavora come cubista in discoteca aiutando a mantenere anche il padre che l’ha cresciuta che ha problemi con l’alcool. Una sera giunge un produttore musicale Lorenzo Molinari con l’intento di girare un video. Vorrebbe coinvolgerla a prenderne parte ma lei non ne vuole sapere benché ballare sia il suo sogno di sempre avendo frequentato corsi di danza fino da bambina. Così Alessia, una collega ballerina, gelosa della sua bravura, personaggio cinico e arrivista, si comporta con lei in modo molto scorretto facendola cacciare dal locale. Il giorno seguente, mentre Stella vende il pesce al mercato vede di nuovo Lorenzo e proprio lui la incastra a girare il video di Tormento come protagonista. In seguito le da il suo biglietto da visita ma lei non ne vuole sapere di proseguire con il ballo. La sua vita è troppo complessa al momento e dopo la morte della madre ha deciso di smettere con il ballo professionale. La sorella Anna nel frattempo parte per Milano alla ricerca del successo e in breve Stella la seguirà perché la sua vita insieme al patrigno diventerà insostenibile. La ragazza scopre che l’uomo le ha nascosto che la scuola internazionale di danza di Milano le ha offerto la possibilità di fare un provino. All’accademia di danza internazionale però i giudici non comprendono fino in fondo il suo modo di ballare e così Stella fa visita alla sorella che vive con un gruppo di coetanei. Ben presto scopre che Anna non lavora in televisione come le aveva detto per telefono ma come cameriera in un ristorante. Così anche Stella accetta di lavorare in qualità di cuoca e una sera incontra di nuovo Lorenzo che è a cena proprio nel suo ristorante. Lei cerca di evitarlo in ogni modo ma poi lui la riconosce e la invita a prendere parte al nuovo show “Non smettere di sognare”, dove 10 partecipanti si cimentano nel ballo. Lei rifiuta ma in seguito chiederà all’uomo di farvi partecipare la sorella. Nel frattempo Lorenzo dichiara apertamente i suoi sentimenti a Stella che comprende che l’uomo non la stia prendendo in giro.

Anna, interpretata da Sara Bellodi, è una ragazza molto fragile, fatica ad affrontare gli ostacoli della vita e non riesce a stare al passo con le altre concorrenti del concorso così è costretta a lasciare lo spettacolo. Lorenzo propone quindi a Stella di sostituirla. Lei a questo punto accetta  ma vivrà degli evidenti ostacoli con Alessia anche lei concorrente del programma. Stella è una ragazza molto tosta, grintosa e convinta dei suoi sogni. Al contrario dei suoi coetanei non vuole assolutamente accettare compromessi per raggiungere la sua meta di ballerina. Non smettere di sognare è una favola moderna diretta da Roberto Burchielli – “è un film che ha dei pezzi musicali particolari” – dice il regista.

Alessandra Mastronardi ha vissuto una vera full immersion nella danza per interpretare Stella e afferma – credo che questa fiction abbia più di un messaggio non credo che ce ne sia uno unico, il titolo non smettere si sognare è già un messaggio un’altro è che nel mondo per esempio dello spettacolo primo non è tutto oro quello che luccica e non si scende a compromessi se si vuole veramente raggiungere un bel risultato.”

“Non smettere di sognare” è un film intenso, che trascina lo spettatore passo passo a seguire il percorso della protagonista Stella e a comprendere quindi che pur tenendo i piedi per terra bisogna lasciarsi trasportare dai propri sogni. E’ molto trainante nell’evolversi delle vicende e fa vivere allo spettatore sia l’energia del ballo sia la tenacia con cui la protagonista affronta ogni evento le si prospetti davanti.

Credo che il regista Roberto Burchielli abbia voluto far percepire l’energia e la vita di spettacolo con tutte le sue sfaccettature, tenendo bene a mente la convinzione della protagonista nel voler raggiungere i suoi desideri.  

 

Come critica potrei dire che è un film piacevole da seguire, come spettatrice mi sarebbe piaciuto un finale con più suspence sull’elezione della vincitrice.

Come in ogni film c’è sempre un grande lavoro dietro le quinte benché da fuori si vedano solo le scene già montate, così alla fine il regista prova un’emozione fortissima quando guarda il suo lavoro sullo schermo, solo lui sa la realtà che vuole comunicare con la sua ottica. Il suo entusiasmo viene trasmesso ai protagonisti che vi hanno preso parte e vissuto questa esperienza insieme. 

 

Recensione di Isabella Bianchini

 

 

Mediaset
presenta un film prodotto da RTI

Produttore esecutivo
Fabrizio Dacomi

Produttore
Luigi Forlai

Direttore di produzione
Vania Prada

Regia
Roberto Burchielli

Direttore Fotografia
Gigi Martinucci

Autori
Luca Biglione,
Herbert Simone Paragnani

Editor
Allegra Groppelli

Aiuto Regia
Alessandro Paseri

Musica
Fabrizio Lamberti

Scenografia
Patrizia Ambrosiani

Costumi
Roberta Beolchini

Casting
Manuela Cotugno

Make-up
Anna Di Domenico,
Simona Brambilla

Hair
Pierpaolo Caro

Organizzatore di produzione
Stefania Simoni

Delegato di produzione
Laura Persona

Consulente musicale
Andrea Parazzoli

Interpreti
Alessandra Mastronardi, Roberto Farnesi, Sara Bellodi, Benedetta Valanzano, Ruggero Cara, Emanuela Tittocchia, Gledis Cinque, Giuseppe Russo, Mario Gualandi, Samya Abbary, Lidia Cocciolo, Cesare Dapiaggi, Cleopatra Piras, Alex Pacifico, Fabrizio Lo Presti, Simonetta Solder, Francesca Leto e con Oriella Dorella, Pamela Prati

 

 

Foto Vincenzo Di Cillo – Photomovie

Film tv: Non smettere di sognareultima modifica: 2009-06-07T17:02:00+02:00da ib.angus
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento