2010 Fifa Worldcup South Africa final match: La Spagna vince la coppa dei Mondiali 2010

 

 

472533099.jpg
Photo: Laurence Griffiths – Getty Images

 

Allo  Soccer Stadium di Johannesburg La Spagna vince 1-0 contro l’Olanda i Mondiali 2010 diventando campione mondiale per la prima volta nella storia. Una rete di Andrei Iniesta centrocampista del Barcelona che regala alla Spagna la sua prima coppa del mondo. La Spagna festeggia la vittoria dei Mondiali.

 

 

Una nota personale, avendo da sempre amici di diverse nazioni  in giro per il mondo, è facile parteggiare per molte squadre straniere, oltre che all’Italia, quindi bravi agli spagnoli, ma bravi anche agli olandesi perché insomma sono arrivati in finale.

Hola Espana, bienvenido en el blog Ibkoala y buena celebraciòn! Il blog ibkoala apre le porte a tutti a chi vince, a chi ha perso, a chi è sportivo e anche a chi vuole raccontare le proprie emozioni sui mondiali. Qui non si creano polemiche ma si vivono emozioni.  Le emozioni ai mondiali sono sempre molto intense.

 

Isabella Bianchini

 

3297867943-11072010214933.jpg

Sport estremo: Extreme ironing

Extreme ironing

 

 

To read in English please scroll down 

Sull’onda del ferro da stiro  

Se stirare per voi è noioso, potrei farvi cambiare idea. Come? Potrei raccontarvi la storia di un inglese di nome Phil che un giorno si è ritrovato con una pila da stirare e ovvio non ne aveva affatto voglia dopo un’intensa giornata di lavoro. Visto che aveva voglia di starsene all’aria aperta si è messo a stirare in giardino. Riflettendo su come rendere più divertente questa attività domestica Phil ha pensato di unire, lo stiro al suo sport preferito, il Rock Climbing coniando un nuovo sport che prende il nome di Extreme Ironing. Coinvolgendo il vicino di casa Paul in questa sua idea pazza i due assumono i nomi di Steam e Spray ed iniziano a divertirsi stirando prima nel giardino delle loro case poi in giro per le strade poi in bilico sulle rocce fino a coinvolgere altrettante persone che hanno in qualche modo evoluto questo sport. Nel 1998 viene fondata la sede ufficiale di questo sport che prende il nome di Extreme Ironing Bureau. Nel giugno 1999 Phil promuove questo sport in giro per il mondo passando per l’America, le Fiji, la Nuova Zelanda, l’Australia e il Sud Africa. In Nuova Zelanda Phil incontra dei tedeschi appassionati dello sport estremo e decide quindi di fondare  l’organizzazione di Extreme Ironing International. Incredibile come un ferro da stiro pian piano stesse facendo ispirare sempre più persone a ingegnarsi per creare situazioni sempre più insolite e divertenti, come ritrovarsi a stirare in cima ad un albero, scalando una montagna, lungo la strada, sul tetto della propria auto addirittura in movimento, lungo le rapide di un fiume, lanciandosi nel vuoto con il paracadute. Vengono così organizzati veri e propri eventi di questo sport, dove i partecipanti sembrano divertirsi molto e la giuria deve approvare se i capi sono stirati perfettamente tra gli sguardi stupiti di chi pensava non si potesse trovare divertimento nel fare un’attività domestica. Insomma tutti sembrano sempre più coinvolti in questo sport ed esattamente come una tavola da surf, sembra che portarsi sotto il braccio l’asse da stiro sia diventato di moda. Lo stesso Phil confessa di passare ore all’interno del sito che ha creato, www.extremeironing.com dove esiste una classifica delle situazioni più assurde come quella dell’australiano che ha praticato questo bizzarro sport sott’acqua circondato dagli squali.

Incredibile a dirsi ma un altro incosciente si è fatto fotografare appeso ad una corda mentre stirava, tutto bene se si fosse trovato ad un metro da terra ma sotto di lui c’era una profonda gola e nonostante questo il ragazzo sembrava a suo perfetto agio.  Intanto la sfida continua. Addirittura c’è chi si è fatto riprendere con la telecamera mentre stirava su alti picchi, chi ha addirittura scalato il Kilimangiaro con l’asse da stiro e chi ha stirato facendo lo sci d’acqua o nel parco dei rettili al momento di sfamare i coccodrilli. Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti, anzi se volete cimentarvi anche voi in questo strano sport potete mandare la vostra foto al sito www.extremeironing.com Di certo poi le vostre camicie saranno sempre impeccabili…

Una nota, raccomando a tutti di divertirsi con questo sport, mi raccomando però di munirvi delle giuste attrezzature e di seguire i consigli all’interno del sito su come iniziare a praticare Extreme Ironing.

Chi si sente ispirato a cimentarsi in questo sport o in qualche sport singolare come questo può scrivermi a ibkoala@yahoo.it

Chissà che qualcuno di voi non vinca la classifica del ferro da stiro…

Vi auguro buon divertimento!

 

Articolo di Isabella Bianchini

 

 

 

 

 

English  

Extreme ironing

 

 

 

If you don’t like to iron, I’ll make you change your mind. How? I could tell you the story about an English man whose name is Phil. One day he found himself with a big pile of clothes to iron and he didn’t feel like doing it after a hard day at work. Seeing that he wanted to stay in the open air, he decided to iron in the garden. Thinking about how to enjoy this housework Phil thought to combine ironing with his favourite sport – rock climbing. So he invented a new sport: extreme ironing. He involved his friend in his crazy idea. The two friends took the nickname Steam and Spray and began to enjoy ironing in their gardens, on the roadside and on clifftops with many other people. In 1998 the official headquarters of this sport, the Extreme Ironing Bureau, was founded. In June 1999 Phil promoted this sport around the world, going through America, Fiji, New Zealand, Australia and South Africa. In new Zealand, Phil met some German people, passionate about this extreme sport and so he funded “Extreme Ironing International”. It’s amazing how an iron could give so much inspiration to people to think up new unusual and funny situations, such as ironing on top of a tree,  while climbing a mountain, along the roadside, on the top of a moving vehicle, by the river, and while skydiving. Official extreme ironing events take place, where participants enjoy themselves very much and the judges have to approve whether the clothes are perfectly  ironed – all amidst the amazed glances of the audience who can’t believe so much enjoyment can be had with an iron. Everybody seems to be so much involved in this sport, and just like with a surfboard, it seems that carrying an ironing board under your arm  is so fashionable. Phil says he spends much time on his website, www.extremeironing.com where there’s a list of the most absurd situations, such as the one concerning the Australian man who practices this  strange sport in deep water surrounded by sharks. Incredible to say, but another crazy man had a photo taken hanging up by a rope while he was ironing – all very well if he was only a meter from the ground but beneath him there was a deep gorge; strange to think he was at perfect ease. Meanwhile the challenge goes on. There is a film of someone ironing on high peaks, even someone climbing Kilimanjaro with an ironing board and someone ironing while water skiing or in the reptile park at the crocodiles’ feeding time. Really, there is enjoyment for everyone. If you like to practice this sport you can send your photo of the event, to the site  www.extremeironing.com and, of course, your shirts will be perfectly ironed!

 

Note: I recommend that anybody who would like to try this should take proper precautions and use the right equipment, following the advice on the site on how to begin practicing this sport.

 

Anyone who is inspired to practice this sport, or other sports like this one, can write to ib.koala@yahoo.it

 

Maybe some of you can win the ironing competition!

 

Enjoy!

Review:Isabella Bianchini

A big thank you to my little brother Ben!