Gli abiti del male: domani online la 5° puntata

cover1300.jpg

Yahoo! presenta “Gli Abiti del Male”

  

Sarà online da domani la 5°puntata di

“Gli Abiti del Male”

 la nuova web serie prodotta da Brandon Boxcasa di produzione specializzata nella realizzazione di contenuti per il web – e MYmovies.it  e distribuita in esclusiva da Yahoo! Italia.

 

Una storia di demoni e misteri tra il Cimitero Monumentale di Milano e una villa che nasconde peccati e segreti 

 

Ideazione e Soggetto: Andrea Sgaravatti
Regia: Guido Geminiani e Mattia Lunardi
Sceneggiatura: Filippo Infantino / Andrea Sgaravatti
Cast: Daniele Ornatelli, Giulia Settani, Maurizio Merluzzo, Camilla Antoniotti, Simone Coppe, Silvia Rubino

Milano – Ambientata al Cimitero Monumentale di Milano, Gli Abiti del Male è la nuova web serie prodotta da Brandon Box- casa di produzione specializzata nella realizzazione di contenuti per il web- e MYmovies.it  e distribuita in esclusiva da Yahoo! Italia.

Otto puntate di 8 minuti, dall’8 maggio su Yahoo! Screen,Gli abiti del male racconta le avventure di sei ragazzi – Angelica, Zoe, Elisabetta, Ivan, Luca e Vittorio – al confine tra vita terrena e l’aldilà, un thriller appassionante con sfumature gotiche che coinvolgerà gli utenti nelle vite dei personaggi, in un crescendo di suspence e colpi di scena.

Milano e i suoi dintorni diventano un set inedito che rende ancora più forte il contrasto tra vita reale e vita ultraterrena. Il cuore dell’azione si sviluppa tra le tombe di uno dei più affascinanti cimiteri del mondo, un museo a cielo aperto dall’atmosfera sospesa e suggestiva: Il Cimitero Monumentale di Milano. Intorno a questo luogo è costruita la storia, tratta da leggende medioevali e richiami danteschi, ma ambientata nella Milano dei giorni nostri.

Il cast di attori è composto da giovani talenti, provenienti dal teatro, diplomati alla Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano, o dalle produzioni cinematografiche indipendenti. Giovane è anche la troupe, composta da professionisti interni a Brandon Box, la casa di produzione che ha ideato e realizzato la serie (soggetto di Andrea Sgaravatti, regia di Guido Geminiani e Mattia Lunardi, sceneggiatura di Filippo Infantino e Andrea Sgaravatti).

  

“Quella delle web serie è un fenomeno in costante crescendo che vogliamo cavalcare offrendo agli utenti prodotti di qualità; dopo il successo di Electric City realizzata da Tom Hanks per Yahoo!, siamo molto contenti di arricchire il nostro palinsesto con una web serie di produzione totalmente italiana. E’ un primo esperimento, mentre stiamo già pensando ad un sequel e a forme di interazione e coinvolgimento diretto degli utenti perché il web ci offre il grande vantaggio di essere molto di più che solo spettatori di una fiction”, commenta Matteo Failla, Head of Media Yahoo! Italia.

“Nel mondo anglosassone le web series sono molto comuni e non hanno nulla da invidiare alle serie televisive. Numerosi gli esperimenti anche in Italia dove le web serie, spesso autoprodotte, stanno attirando l’attenzione degli editori tradizionali. Gli Abiti del male si dimostra all’altezza della sfida, come testimoniano i partner autorevoli di questa impresa: Yahoo! Screen, la piattaforma video di Yahoo! che presenta molti format originali e MYMovies.it il portale di riferimento per il cinema” afferma Andrea Sgaravatti di Brandon Box e produttore della web serie. 

216332_453949681364290_490176309_n.jpg

LA STORIA

Angelica, una ragazza milanese particolarmente viziata, capisce di essersi persa tra i viali e le lapidi del cimitero Monumentale, e scopre di non essere sola. Incontra così Vittorio ed Elisabetta, anime di un’altra epoca che cercano maldestramente di comprendere il segreto nascosto nell’anima di Angelica. Mentre il gruppo comincia a formarsi, Luca e Ivan, i due guardiani del cimitero cercano di acchiappare le anime vaganti per spingerle nell’aldilà.  All’appello ne manca soltanto una, quella inquieta di Zoe, una dottoranda in teologia che sta cercando insistentemente la chiave per spogliare il Male di tutti i suoi abiti…

Benvenuti a tavola: Conforti Vs Perrone

 

Benvenuti a tavola.png

 

 

Carlo Conforti è un noto chef milanese che lavora al Meneghino esclusivo ristorante nella capitale della moda. E’ ad un passo dal ricevere la famosa stella Michelin e realizza delle pietanze che lasciano i clienti del ristorante stupiti e deliziati. Visto che il Meneghino è di proprietà di Leone Borzacchini suo suocero, il quale non gli lascia spazio per realizzare in libertà la sua esperienza in cucina, Carlo sogna un ristorante tutto suo, così decide di comprare il locale proprio di fronte al Meneghino. Nel frattempo a Pollica, Paolo Perrone anche lui chef regionale, contatta il cugino di sua moglie, Cecio perché ha appena acquistato un locale proprio a Milano. Così si trasferisce con tutta la famiglia dal Cilento nella capitale meneghina.

E’ appena arrivato in città quando scopre di aver acquistato lo stesso locale che Conforti voleva adibire come nuovo ristorante di sua proprietà. Tra i due inizia una discussione ma Perrone resta almeno per il momento il proprietario del locale. A questo punto Conforti inizia a spiarlo, a fare scherzi e a studiare ogni modo possibile per far screditare il suo ristorante. Un esempio? Una notte decide con il suo assistente e amico Renato di cambiare l’insegna del ristorante del suo concorrente, che così al posto che chiamarsi “da Perrone” si chiama “da Terrone”.  Una continua battaglia tra nord e sud, nella quale il regista ha saputo regalare ironia e divertimento. Carlo per esempio a detta di sua moglie non cresce mai e ha quello sguardo di chi ha sempre in mente qualche scherzo. Paolo è invece legato alle tradizioni del sud e non vorrebbe essere influenzato dalle tendenze culinarie.

Fabrizio Bentivoglio e Giorgio Tirabassi fanno dimenticare i loro ruoli in altri film e serie tv, ai nostri occhi appaiono come due chef di alto livello, uno tipicamente milanese, l’altro tipicamente meridionale, con le loro divergenze e le loro caratteristiche, Carlo nel saper dare ai piatti gusto, classe ed eleganza, Paolo nel saper dare alle pietanze un sapore genuino, sano e tipico del sud. Intanto Alessia Perrone ritrova a Milano Federico conosciuto a Londra, tra i due sembra esserci un’intesa ma ancora non sanno di essere i rispettivi figli dei due chef in concorrenza. E’ una commedia divertente, che scorre veloce e lascia sempre la curiosità di quello che sarà l’episodio successivo. A questo punto c’è da chiedersi chi vincerà? Difficile da prevedere, perché ognuno a modo suo, i due ristoranti hanno molto successo. Se avete perso qualche puntata, collegatevi a www.video.mediaset.it qui trovate tutti gli episodi per intero e i due chef Carlo e Paolo ripropongono anche le ricette che si trovano all’interno di ogni puntata.

 


benvenuti a tavola,conforti,perrone,meneghino,serie tv,tv,carlo conforti,paolo perrone,federico conforti,fabrizio bentivoglio,giorgio tirabassi

 

 

Personaggi e interpreti


                Giorgio Tirabassi: Paolo Perrone

               Fabrizio Bentivoglio: Carlo Conforti

               Lorenza Indovina: Anna Perrone

               Debora Villa: Elisabetta Borzacchini

               Antonio Catania: Renato

               Marco D’Amore: Cecio

               Teresa Mannino: Lucia

               Liz Solari: Pilar Rodriguez

               Andrea Miglio Risi: Federico Conforti

               Alessia Mancarella: Alessia Perrone

               Davide Silvestri: Alberto

               Rossella Brescia: Veronica Abbiati

               Elena Starace: Giovanna Perrone

               Achille Sabatino: Filippo Perrone

               Umberto Orsini: Leone Borzacchini

               Alberto Selly: Alberto Selly

               Massimo Molea: Daniele Mascherpa

               Osvaldo Brigante: Juanito

               Denise Faro: Giulia

               Paola Pessot: Sonia

               Sandra Franzo: Clara

               Camilla Semino Favro: Viola Sabelli

               Totò Schillaci: Totò Schillaci

  

 

Carlo-Conforti-Fabrizio-Bentivoglio-benvenuti-a-tavola-600x400.jpg

 

 

  

<embed src=”http://pf.kizoa.com/sflite.swf?did=2729678&k=1472594″ type=”application/x-shockwave-flash” wmode=”transparent” width=”560″ height=”420″
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Articolo di Isabella Bianchini
 
 
 
 
 
 

Mystère: le puntate finali del 21 e 28 luglio

 Puntata di martedì 21 luglio

 

 

All’età di sette anni Xavier ovvero Alex, assiste all’uccisione di sua madre. Dopo essersi nascosto sotto il letto viene salvato da un uomo con il tatuaggio di un’aquila con due teste sul braccio. In seguito il bambino viene adottato e cambia identità prendendo il nome di Xavier. Il generale de Le strade assicura a sua figlia Laure di non avere nulla a che fare con l’accaduto benché Xavier sostenga il contrario motivo per cui ha rapito Laure.

In seguito Laure con l’aiuto di suo zio fa fuggire Christopher dal centro militare, il padre realizza l’accaduto e li lascia andare con l’intento di scoprire maggiori informazioni sui segni nel grano. Il ragazzo fugge attraverso i campi aiutato da Laure. Castaneda e Xavier intanto vengono liberati, in prigione il ragazzo parlando con l’uomo ha appreso che lui sia la persona che lo ha preso con sé quando la madre venne uccisa visto che ha riconosciuto il tatuaggio ma vorrebbe capire cosa sia successo. All’improvviso Xavier viene minacciato da François e viene portato in una foresta. Viene però fermato da Castaneda che spiega a François di essere stato incarcerato dopo essere stato istigato a uccidere la madre di Xavier commissionato dal generale De Lestrade.

 

 

Puntata di martedì 28 luglio 

 

 

Laure torna insieme a Xavier nel luogo dove ha visto sua madre l’ultima volta. Improvvisamente riesce a ricordare che quella notte lei e la madre avevano visto dei raggi luminosi che avevano disegnato i segni nel grano. Ricorda di essersi ritrovata in macchina con sua madre e di essersi addormentata risvegliandosi con le mani legate da un foulard mentre era sola e l’auto stava sprofondando nelle acque del Rodano. A questo punto si convince che sua madre sia colpevole di questo gesto. Ormai Laure comprende di essere anche lei di origine aliena come Manon, Lucas e tutti gli altri.

Il padre a questo punto è costretto a rivelarle di averle tenuto nascosto alcune informazioni per proteggerla. Aveva fatto cancellare il nome di sua madre dalla lista dei passeggeri del volo 173 facendo promettere alla donna di non cercare mai più sua figlia. Aveva inoltre utilizzato l’ipnosi per cancellare i ricordi di Laure di quella notte. Xavier e Laure si uniscono agli altri  fuggitivi che si sono rifugiati nell’abbazia. All’improvviso però François insieme ad altri militari fa circondare e imprigionare il gruppo. La ragazza a questo punto ritrova il professore Roger che la interroga per sapere informazioni sui segni nel grano. La ragazza afferma di non avere più un’identità e di non avere nulla da perdere. Lei confessa al professore di conoscere il nome di suo figlio ma glielo confiderà solo se accetterà di parlare di sua madre. L’uomo conferma che Anne aveva subito un impianto e di aver accettato di collaborare con l’esercito perdendo la moglie giornalista che aveva scoperto troppo in proposito e abbandonando il figlio Alex.  A questo punto Laure rivela all’uomo il nome del figlio. Il professore incontra quindi Xavier nella loro vecchia casa il ragazzo accusa l’uomo della tragedia familiare e alla fine il padre ammette di sapere dove si trova Laure.

Recandosi al Planet Xavier scopre che questo è il nascondiglio di Anne e comprende che la donna sia tenuta a distanza dalla figlia. Inizia quindi a indagare su chi abbia cercato di uccidere la ragazza la notte dell’incidente. Alla fine trova una fotografia che gli lascia comprendere tutto. Nell’immagine una donna indossa un foulard di quel medesimo colore, è Iréne prima moglie del generale. Il ragazzo si reca a casa di De Lestrade insieme ad Anne e Irène ormai non può più nascondere la verità, da sempre in competizione con la madre di Laure, ha cercato di uccidere la bambina, allontanando la donna con ogni mezzo. Il generale comprende tutto e riabbraccia Anne. Nel frattempo Laure e gli altri prigionieri fuggono dal centro militare e l’uomo comprende che sia giusto così. Sono troppi i sensi di colpa che lo attanagliano. I fuggitivi tornano ai campi di grano per ricongiungersi al luogo che indica la data del 12 agosto giorno in cui devono lasciare la terra…

 

 

 

 

 

 

 

Nella foto: Toinette Laquière e Arnaud Binard

 

 

Questo ultimo episodio di Mystère si è concluso con un velo di mistero in tutti i sensi…induce lo spettatore a chiedersi se il gruppo che si avvia a lasciare la terra tornerà indietro e perché non vengano spiegati certi dettagli o non vengano mostrate immagini più nitide degli ufo che si manifestano con un’alone di luce azzurra. Il regista probabilmente ha voluto concludere la serie alludendo ad un possibile seguito visto che nulla lascia presagire ad una reale conclusione. Alla fine in un certo senso è tutto in sospeso benché si sia giunti alla soluzione, la data rivelata del dodici agosto, i bambini cioè i figli di origini aliene che si ritrovano per ritornare a casa e Manon la bambina, figlia di Lorenzo Dall’aglio che fa da guida all’intero gruppo ma del resto il pubblico desidera un proseguimento nella speranza di chiarire molte situazioni poco chiare, per esempio si sarebbe aspettato l’immagine di una navicella e di presenze aliene ad accogliere il gruppo alla fine della puntata. L’episodio rivela molte verità ma pare anche un nuovo punto di inizio che lascia molte domande in sospeso. E’ stata comunque una serie avvincente che ha trascinato fino all’ultimo secondo. Questa è anche una versione umana dei personaggi che talvolta fragili, ritrovano la forza al momento del ritorno a casa.

Il regista osservando il film nei panni di uno spettatore sa esattamente di lasciare il pubblico un po’ nel mistero proprio come dice il titolo della serie tv. 

 

Articolo di Isabella Bianchini

 

 

Articoli correlati:

 

 

 

Mystère: riassunto delle puntate del 7 e 14 luglio

 

Puntata di martedì 7 luglio

 

 

Laure realizza degli strani segni sul braccio di Lorenzo padre di Manon e gli stessi che riportava la madre di Astrid. In breve comprende che si tratta di impianti di corpi estranei ma ancora ne ignora la funzione. A questo punto si reca alla sede di Planet dove si studiano i fenomeni di natura extra terrestre. Qui scopre il nome del primo ricercatore che aveva identificato tali impianti era il professor Roger il medico che aveva in cura sua madre. Così attraverso l’aiuto di Xavier ottiene l’indirizzo del professore, la casa è abbandonata ma Laure è decisa a scoprire delle tracce. Alla fine trova delle tele che hanno qualcosa in comune con alcuni quadri appesi nel castello dove vive suo padre. A questo punto Irene è costretta a confessarle che il nome dell’autore è Gaston Denis, un pittore che vive tra le montagne. La donna dichiara di aver acquistato il quadro ad un negozio in città. La ragazza si reca quindi sul posto e inseguendo furtivamente la responsabile del negozio arriva al rifugio dove dovrebbe trovarsi il pittore.

Ha un incontro con l’uomo ma poi è costretta a chiedere aiuto perché si sente in pericolo. Qualche ora dopo la polizia la ritrova nella cantina della casa così lei spiega al padre di aver ritrovato Roger e che l’uomo attualmente è scappato.

Quindi la ragazza e Xavier interrogano Irene ma la donna dice di non avere sue notizie da anni. In seguito scoprono un testamento destinato a Laure. Una tela con sopra ritratta una donna che sembra proprio la madre della ragazza. Seguendo alcune tracce trovano un nascondiglio dove si trova una cassetta audio, un dvd e anche un impianto extra terrestre.

Il dvd mostra il professore mentre estrae un impianto. La cassetta un extraterrestre che annuncia di voler venire sulla terra per prendere i bambini.

Laura vorrebbe parlare con Lorenzo di questi impianti ne parla con Erika ma la donna è costretta a confessarle di aver avuto una relazione con Lorenzo, questo il motivo della sua paura a parlare.

Così la ragazza aiuta Lorenzo a nascondersi presso i suoi zii.

 

 

 

Nella foto: Toinette Laquière che nella serie tv interpreta Laure De Lestrade

 

 

Puntata di martedì 14 luglio

 

Espianto

 

Laure chiede a Lorenzo dello strano segno che ha sul braccio. L’uomo confuso ricorda del volo che fece all’età di 10 anni durante il quale tutti i passeggeri cadono in un sonno profondo e si ritrovano avvolti da una strana scia luminosa. François scopre che Lorenzo potrebbe essere nascosto nell’albergo dei Costa  ma per fortuna mentre si aggira per le stanze la moglie Erika e il figlio Lukas riescono a fuggire. Nel frattempo Lorenzo preso dal panico ha un incidente. Intanto Laure racconta a suo padre degli impianti e dei corpi extraterrestri. Laure a Xavier incontrano un’altra passeggera del volo 173, Jeanne Laborde, una delle hostess a bordo di quel volo. Anche la donna ha un segno sul braccio ma il suo impianto è stato espiantato. Laure inizia a intuire che accade qualcosa di strano intorno a tutti le persone a bordo di quel volo e cerca di trovare la lista dei passeggeri al centro militare. François è sempre molto vigile e controlla le sue mosse.

 

Sequestro di Laure

 

Laure sogna sua madre che la implora di smettere di cercarla. Sconvolta dal sogno esce di casa e prende l’auto benché le sia stato raccomandato di non lasciare l’abitazione. Nell’oscurità Laure intravede un’ombra. Più tardi l’auto di Laure viene ritrovata abbandonata e la ragazza sembra scomparsa. Il generale Lestrade e Xavier cercano Laure andando sul luogo dell’accaduto.

Laure di risveglia in una stanza spoglia e subito realizza che la porta è chiusa. Spaventata chiede aiuto e ad un tratto finalmente la porta si apre e si trova di fronte il fidanzato Xavier. Il ragazzo racconta che il generale De Lestrade ha fatto uccidere alcuni componenti della famiglia del professor Roger. Tenendo Laure in ostaggio spera di far confessare il generale.

Quest’ultimo comprende dopo varie ricerche che la figlia sia stata rapita dal fidanzato. Quindi riesce a trovare il rifugio dove si trova la ragazza. Xavier viene arrestato da François è sottoposto al siero della verità. Il ragazzo sembra non avere nulla di importante da dire finchè François non fa aumentare la dose e Xavier confessa il suo vero nome: Alex.

 

 

 

 

Avviso ai telespettatori

 

Spesso le date delle repliche della serie tv possono variare di giorno e orario sul palinsesto, essendo periodo estivo ma vi terremo comunque informati con aggiornamenti su ogni riassunto.

 

 

 

Articoli correlati : Ibkoala consiglia: Mystère – Riassunto della puntata del 30 giugno

 

 

 

Ibkoala consiglia: Mystère

 

 

 

Laure de Lestrade studentessa di matematica di ventisette anni, torna in Provenza per affrontare il suo passato, vendere la casa della madre scomparsa misteriosamente 15 anni prima. Mentre si trova lungo la strada Laure si sente attirata da un gruppo di persone così accosta l’auto e realizza la presenza di strani disegni geometrici nei campi di grano. Laure viene strattonata da un tipo che le dice strane frasi apparentemente senza senso. Così agitata da questo episodio inizia a indagare. Aggirandosi per la soffitta di casa si addentra nel suo passato in cerca di vecchi ricordi riguardo la madre e realizza su un piccolo quaderno gli stessi disegni geometrici dei campi di grano. Il fatto sembra collegato alla sparizione di sua madre. Così la ragazza inizia a fare delle ricerche con l’aiuto del fidanzato Xavier Mayer. Tornata in Provenza Laure ritrova anche suo padre che vive insieme alla compagna Irène, al fratellastro François, alla fidanzata Erika e al nipote Lukas in un castello del luogo. La ragazza pone a suo padre delle domande sulla scomparsa della madre, l’uomo sembra nascondere un grosso segreto, lui conosce la verità sui simboli nei campi di grano. Un altro mistero emerge dal passato di Laure, anche il suo ex fidanzato Christopher sparì una notte senza mai essere ritrovato. Ormai è inutile benché il padre di Laure vorrebbe proteggere la figlia da una verità sconvolgente, la ragazza decide di rimanere in Provenza per scoprire cosa sia successo a sua madre.

 

 

A questo punto il padre di Laure confessa alla figlia di essere responsabile di un programma militare segreto che porta il nome di STAR.

La ragazza dovendo mantenere il segreto si comporta in modo un po’ sospetto con il fidanzato Xavier, il quale all’improvviso viene arrestato sotto lo sguardo sconvolto della ragazza che condotta dai militari solo in quel momento scopre un ragazzo in un granaio privo di memoria e riconosce il vecchio amico Christopher scomparso 13 anni prima. In breve realizza che il suo fidanzato Xavier indaga da anni sulla scomparsa di alcune persone e l’ha avvicinata con l’intento di scoprirne di più. Laure è delusa dal ragazzo e convinta più che mai a scoprire il senso dei simboli nel grano realizza che una bambina, Manon amica di Lukas figlio del suo fratellastro sembra conoscere il significato di tali segni. Poco dopo al centro militare Laure interroga Christopher che si trova sotto ipnosi e riesce a fargli scrivere un nome su di un foglio, Manon.

La ragazza si reca così all’abitazione dove si trova la ragazzina che le mostra subito il significato di tali simboli. Le spiega che alcuni non hanno senso altri sì. Per esempio in una fotografia il messaggio è una data precisa il 12 luglio 2007. Presto la bambina viene rapita e scompare a sua volta misteriosamente destando lo sconvolgimento del padre…

 

Ambientato a Marsiglia e diretto da Didier Albert, la serie tv francese attira lo spettatore lungo ogni singolo istante trascinandolo a seguire passo passo le vicende della storia. Le abitazioni tipiche della Provenza rendono la trama particolarmente familiare e con un particolare lato umano che regala alla protagonista carattere deciso e genuino. Ogni personaggio ha un ruolo ben preciso, ognuno svela dei segreti dal passato ma allo stesso tempo rivela la vita locale, in genere tranquilla. Chi si lascia coinvolgere dalle vicende di questa serie tv attenderà impaziente gli episodi di ogni settimana. Mystère ha un suo carisma che riesce a comunicare allo spettatore la sensazione di percepire che qualcosa sta per accadere anche quando non accade nulla. Nel fitto reticolato degli eventi il puzzle si ricompone e Laure immersa nelle sue indagini, non sa mai fino in fondo dove la verità la sta portando.

 

Mystère è in onda il martedì alle 21.10 su canale 5 con replica il sabato e la domenica. La serie è stata trasmessa in Francia su TF1 nel 2007.

 

 

Casa di produzione : Alma production,

Fontana, TF1,

Radio Télévision belge de la Communauté Française (RTFB)

Télévision Suisse Romande (TSR1)

Episodi: 12

Nazione: Francia, Svizzera, Belgio

Regia : Didier Albert

Laure de Lestrade : Toinette Laquiere

Erika de Lestrade: Babsie Steger

Xavier Mayer: Arnaud Binard

Irène de Le strade: Marisa Berenson

Michèle Costa: Lio

Produttore: Bernard Bouix

Ideatore: Malina Detcheva e Franck Ollivier

 

Articolo di Isabella Bianchini

My life: Riassunto delle puntate aggiornato al 31 marzo ’09

4763.jpg
mylife20090106_2.jpg

 Nella foto da sinistra, Gerry Hungbauer, Anna Lena Class, Ernest Allan Hausmann, Angela Roy, Kim Sarah Brandts, Brigitte Antonius, Janette Rauch, alle loro spalle Joachim Raaf e Jan Hartmann

 

  

 

My life è in onda dal lunedì al venerdì alle 11.00 su Rete 4.

 

 

Hacki deve dare un esame in lingua spagnola prima di trasferirsi per sei mesi a Barcellona, però non è affatto pronto così Tanja decide di dargli di nascosto il trasmettitore di Uli in modo tale da poter comunicare di nascosto con Franziska durante il test. Proprio il giorno della prova scritta ci sono problemi di trasmissione così Hacki è in difficoltà. E’ a quel punto che dando un’occhiata al test realizza che il tema principale è il calcio, lui è così appassionato della materia che riesce a ricordare i vocaboli studiati con Konrad. Questo fa la sua fortuna perché grazie a questa sua passione riesce a passare l’esame. 

 

Per aiutare il padre in crisi economica, Alice si decide a vendere il vivaio. Marc fatica a credere che quella sia la scelta giusta, visto che sa la passione che Alice mette nel coltivare i fiori e le piante. A quel punto si convince a comprare metà del terreno ma il padre lo esorta a rinunciare perché il prezzo è troppo alto e non potrebbe permetterselo. Così Alice si convince a dare a suo padre metà del valore del vivaio divenendo socia di Marc, insieme si decidono a cercare uno studio per la progettazione dei parchi e facendo visita in un paio di posti si imbattono in un vecchio amico di Alice, Stefen. Marc, benché la compagna non lo dichiari comprende  che ci sia stato qualcosa tra i due. Infatti la donna si assenta sempre più spesso dal vivaio e trova delle scuse per non dover ammettere di essere stata insieme al suo amico. A dire la verità nemmeno lei vuole ammettere con se stessa che Stefen abbia risvegliato vecchie ferite del passato benché sia convinta del suo rapporto con Marc. Alice si affretta a organizzare il suo matrimonio, sembra piuttosto trafelata dai preparativi, perché ha poco tempo davanti e ci sono molte cose da fare. Così chiede una mano a Tanja che si dimostra entusiasta. Quando però il compagno decide di apportare delle modifiche al progetto iniziale si convince a rinunciare perché si accorge di non avere molta voce in capitolo.

Intanto Marc chiama suo padre per aggiornarlo sui preparativi del matrimonio. L’avvocato al momento si trova a Los Angeles, ha deciso di rimanere accanto a Lynn in un momento così difficile della sua vita. Comunque conferma a suo figlio che sarà presente al matrimonio benché non possa anticipare la sua partenza per Luneburg.

 

 

Jonas deluso dalla relazione finita male con Carmen accetta un lavoro come direttore di un albergo di Mumbay della catena di Gunther Flickenschield. Carmen si sente in colpa per questa sua scelta comprendendo che in parte sia responsabile di questa sua decisione. Così Jonas lascia Luneburg in soli due giorni dopo aver salutato gli amici e i colleghi dell’hotel. Nel frattempo Petra viene promossa direttrice del Drei Konige ma anche lei si sente colpevole che il marito abbia rinunciato al suo incarico a Ginevra così decide di accompagnarlo in Svizzera per ponderare bene la situazione. Durante il viaggio si innamora di una piccola pensione e sogna di comprarla e di gestirla benché le serva un capitale ingente. Così comunica a Flickenschield della sua decisione di trasferirsi in Svizzera, l’uomo sconvolto le spiega di non poterla proporre per il trasferimento in un altro albergo se lascia il drei konige. si trasferisce. E’ sorpreso del fatto che Petra si sia tanto battuta per il suo hotel di luneburg decidendo poi di lasciare il suo lavoro da un momento all’altro.

La donna così decide piuttosto risoluta di vendere una parte della villa in cui abita scatenando una grossa discussione in famiglia. Johanna già si immagina in una casa di cura mentre Tanja è sconvolta perché sarebbe costretta a trasferirsi in un altro appartamento. Anche Alice è sconvolta della decisione di Petra di rifarsi una nuova vita a Ginevra, però comprende che l’amica deve andare per la sua strada. Così quando Tanja la implora di convincere la madre a rinunciare al suo trasferimento le spiega che non sarebbe giusto fermarla se è quello che la rende felice.

Anche Thomas apprende della decisione di Petra di vendere la sua metà della villa, lui però non può comprarla perché per mantenerla costerebbe troppo così ha una discussione con la compagna che già sogna di alloggiare nella casa con il figlio. Mentre Petra si trova in cucina per la colazione insieme a Nick, suonano alla porta, con grande sorpresa, scopre che Jule e il marito Kodjo sono di ritorno a Luneburg.

 

 

Se desiderate leggere maggiori informazioni sul programma tv tedesco potete visitare la categoria My life – Rote Rosen

 

My life: cambiamento di orario della programmazione

Si informano gli spettatori di My life che da lunedì 16 marzo il programma tv tedesco sarà in onda alle 10.30 su Rete 4.

Anna e i cinque: puntata del 29/10/08

 

Anna e i cinque: riassunto dell’episodio del 29/10/08

 

Anna proprio non resiste, così ha una forte discussione con Ferdinando. Non riesce a sopportare di aver scoperto che l’uomo sia il proprietario del Chicago e abbia deciso di vendere il locale. Entrambe si rinfacciano di aver scoperto le identità nascoste e senza troppi sotterfugi intestarditi se ne vanno ognuno per la sua strada. Anna rammenta all’uomo la differenza dei loro mondi e lui non accetta il suo comportamento un po’ troppo rigido. Per tenere le distanze dall’uomo gli da addirittura “del lei” nonostante la loro confidenza. Per rispondere alle sue accuse anche l’uomo prende le distanze e si chiude in silenzio. Il teatro sta per chiudere, ormai ci sono poche speranze e Anna deve annunciarlo al suo pubblico. Nicola ne resta evidentemente sorpreso e rammaricato e si confida con la donna che decide di dedicargli l’ultimo spettacolo. A villa Ferrari la situazione è sempre più tesa, i ragazzi percepiscono che qualcosa tra il padre e Anna non va, li sentono discutere e sono preoccupati. Intanto Giacomo per aiutare un amico in difficoltà, finge con il padre di aver bisogno di ripetizioni in diverse materie e di voler prendere lezioni private insieme al suo compagno.  Anche lui fa notare a suo padre quella piccola ruga sul volto che evidenzia il suo sguardo corrucciato, dovuto alle discussioni con Anna. Il ragazzo teme di essere causa della tensione del padre.

Anna intanto è costretta a sacrificarsi per il bene dei ragazzi e si comporta in modo scostante con Ferdinando, il quale intestardito dalla strada intrapresa decide di rimanere al fianco di Alessia. Quest’ultima è sorpresa di questa sua decisione e lo attende all’appuntamento con il notaio per la vendita di alcune proprietà tra le quali il teatro dove lavora Anna. Ferdinando decide di allontanarsi dall’ufficio promettendo ad Alessia di arrivare puntuale all’appuntamento, cerca quindi un luogo per riflettere e se ne va al parco Sempione dove incontra il Secco che ancora non ricorda nulla, alla fine si ravvede e si precipita al saggio di ballo di sua figlia Giovanna, al quale aveva rinunciato per il suo appuntamento di lavoro. Intanto dal notaio, Alessia freme perché non vede arrivare il fidanzato, lo chiama sul portatile ma l’uomo non  risponde al telefono. A teatro Ferdinando incontra Anna che gli cede il posto a sedere ma lui la trascina a seguirlo e insieme guardano lo spettacolo, solo allora si rende conto di quanto sua figlia abbia talento nella danza. Alla fine dell’esibizione Anna si allontana per lasciare spazio a Ferdinando di stare con sua figlia, visto che non è molto il tempo che trascorrono insieme. Quando Ferdinando si ritrova faccia a faccia con il notaio annuncia il suo cambiamento di idea, non vuole più vendere il teatro.

Alla villa la situazione diventa insostenibile, Alessia domanda addirittura ad Anna un consiglio sul velo da sposa e la donna con fare distaccato le dice che il velo è meglio così nasconde il volto. A colazione Lucia non dimentica certo di far notare ad Alessia di non trovare la donna troppo simpatica. E’ ovvio che Anna non può più rimanere in quella situazione così comprende che è venuto il momento di dare le dimissioni. Così continua ad enfatizzare davanti a Lucia che lo zio Tonino è invecchiato molto e la bambina le confida apertamente di aver capito la sua bugia perché quando le racconta di suo zia ha lo sguardo sfuggente e non la guarda negli occhi. Glielo ha insegnato lei stessa. Così Anna non può più mentire e rimane in silenzio. Ferdinando sembra lascivo nei confronti della donna e i ragazzi non sopportano questo cambiamento improvviso. Lucia si chiude in un silenzio ribelle, è disposta a non parlare più fino a che Anna non cambi idea e torni alla villa. Filippo nel frattempo è costretto ad allontanarsi dalla fidanzata per proseguire con gli studi al pianoforte e il suo rapporto con la ragazza si raffredda.

Ferdinando non sopporta che i figli si siano così chiusi da quando Anna è andata via e perfino lui se la prende ingiustamente con Lucia. Nel frattempo Anna sta mettendo in scena lo spettacolo finale per il teatro e d’un tratto incrocia lo sguardo di Ferdinando che se ne sta in piedi sull’entrata. L’uomo è venuto per scusarsi e darle la sua liquidazione ma lei lo tratta freddamente e gli comunica delle sue imminenti nozze con Tony. Così si allontana con il fidanzato e poco dopo realizza che lui e l’amico hanno appena chiuso il Secco in uno stanzino, benché l’uomo abbia un evidente amnesia di chi sia davvero. Torna così alle sue prove di teatro e sentendo suonare il telefono ripetutamente decide di rispondere. Si tratta di Lucia che disperata le comunica di sentire forte la sua mancanza, le confida di aver preso il suo numero della giacca del nonno e di averla chiamata con l’aiuto della sorella. Anna è sorpresa della sua telefonata. All’improvviso la comunicazione si interrompe perché è arrivato il nonno e non deve farsi scoprire.

Di soppiatto anche Anna telefona a Nicola per rimanere aggiornata sui ragazzi e sapere come se la cavano in sua assenza. In seguito Carolina vorrebbe vedere a cena il fidanzato ma lui è impegnato con il lavoro e lei non lo accetta. Questa volta non c’è tata Anna a darle consigli su cosa fare. Dopo aver fatto visita al ragazzo realizza che è davvero impegnato con il suo lavoro e risolve i suoi dubbi. Anche Filippo comprende di provare forti sentimenti per la fidanzata e decide di riavvicinarla nonostante il volere del professore che gli ha intimato di dedicarsi solo allo studio del pianoforte.

Ferdinando fa una riunione all’interno della società, proponendo di tornare a riproporre l’ambiente che aveva creato suo padre, dando spazio ai valori, piuttosto che ai profitti,  suscitando sorpresa nei volti dei suoi collaboratori. Alessia propone di votare contro di lui e con grande meraviglia giunge proprio il padre, Nicola il quale intervenendo con il suo voto annulla l’intento di Alessia. La donna inferocita non può fare più nulla, ormai Ferdinando l’ha scoperta e si è tirata la zappa sui piedi.

 

E’ la sera dell’ultimo spettacolo, al Chicago. D’un tratto Nicola si volta verso l’entrata del locale e scopre la presenza di tutti i nipoti Ferrari al completo: Giovanna, Giacomo, Filippo, Carolina e perfino la piccola Lucia. Quello non è certo un ambiente per loro e quando il nonno glielo fa notare sono costretti ad ammettere di aver scoperto che Anna lavori come cabarettista al teatro. Così Nicola è costretto a fare un’eccezione, anche il nipote Giacomo ha scoperto che il nonno ha prenotato un posto fisso al teatro. Durante lo spettacolo Anna si accorge della presenza dei ragazzi e rimane colpita. Lucia le regala un bellissimo mazzo di fiori e lei si inchina per ringraziarla. E’ il momento dell’addio alle scene. All’improvviso compare Ferdinando, dicendo di dover fare un importante annuncio. Tony è contrario ma lui riesce ad appropriarsi del microfono e annuncia di essere il proprietario del teatro e di aver fatto un enorme sbaglio decidendo di vendere il locale. Davanti ai volti sorpresi di tutti mette in risalto Nina e mostra a tutti il foglio attraverso il quale cede come regalo il teatro alla donna. Ora il sogno di avere il Chicago è realizzato. Anna però è troppo irritata per rendersene conto così gli dice di non aspettarsi un ringraziamento da parte sua.

Il giorno seguente tutti i Ferrari si ritrovano come di solito accade, nel soggiorno per il pranzo, quando d’improvviso suonano alla porta. Dopo un attimo di indecisione Ferdinando si decide ad andare ad aprire. E’ Anna, è decisa a tornare ma solo per i ragazzi, questa è l’unica scusa che l’ha condotta alla villa. Ferdinando l’aiuta a portare il bagaglio e Lucia è pronta a dividere il pranzo con tata Anna…Così si sfuma l’ultima puntata lasciando presagire che ci sarà un seguito e regalando un pizzico di curiosità.

 

 

Sabrina Ferilli in una scena del film

 

Sabrina Ferilli e Pierre Cosso

  

 

Jane Alexander e Pierre Cosso

Riccardo Garrone e Sabrina Ferilli

 

Analisi dei protagonisti

 

Anna è interpretata da Sabrina Ferilli. Se da una parte si conferma una donna sensibile spesso si lascia andare a sentimenti di irascibilità e si inasprisce con Ferdinando, che al contrario appare un po’ distaccato e contratto nei sentimenti. Non sopporta che lui si comporti in modo così distratto con i suoi figli e sia così impegnato dal suo lavoro. Sabrina Ferilli regala al personaggio di Anna un’intensa espressività nella quale emerge il suo forte temperamento. Spesso Anna comunica il suo stato emotivo con un atteggiamento che mette in risalto tutte le sfaccettature vivaci del suo personaggio che trova sempre in qualche modo una soluzione ad ogni evenienza. Molto schietta è sempre pronta a dare saggi consigli inducendo i personaggi nella giusta direzione. Fin da subito fa notare a Carolina che il ragazzo con cui esce le sembra falso, la ragazza non accetta questa sua sincerità ma è costretta a crederle quando apprende che il ragazzo aveva mire sull’azienda di suo padre. Alla fine lei ed Anna diventano grandi amiche proprio perché la ragazza realizza di poter davvero contare sulla donna.

Anche Ferdinando interpretato da Pierre Cosso ha diverse sfaccettature caratteriali, se da una parte sembra coinvolto solo dai suoi affari dall’altra ritrova la sua vera personalità proprio quando si mette a suonare la batteria al Chicago in un momento in cui nessuno può riconoscere la sua identità. Ferdinando si rifugia spesso nel suo lavoro e Anna gli dimostra che la famiglia ha bisogno di lui.

Nicola interpretato da Riccardo Garrone è un personaggio che lascia emergere in modo evidente la sua spontaneità, sia nella sua mimica sia nel suo atteggiamento, spesso risulta un personaggio divertente che mette in evidenza la comicità e l’abilità di chi sa come restare nascosto dietro le quinte pur giostrando un forte ascendente sugli altri protagonisti.

Ogni personaggio ha una sua caratteristica, compresi il maggiordomo e la governante che si esprimono con accenti dialettali e danno risalto ai loro ruoli, così come Roberto Nobile e Giancarlo Ratti che interpretano Antonio ed Edoardo i due amici di Nicola Ferrari e Franco Castellano che da accento al Secco e comunica le sue intenzioni con la cadenza delle sue parole e con l’espressività e l’accento con il quale ha dato forma al suo personaggio.

Un originale pilota di aerei biposto che si intravede nelle puntate e da spicco per il suo ruolo inconsueto è Sasa Sandir interpretato da Shell Shapiro cantante, musicista e produttore discografico inglese, noto anche per essere stato cantate dei Rokes.

 

 

Articolo di Isabella Bianchini

Anna e i cinque: puntata 22 ottobre

 

Se avete perso la puntata di mercoledì 22 ottobre…

 

 

 

 

 

 

Per sistemare il debito con il Secco Anna decide di andare dall’uomo contro il volere del suo fidanzato Tony. In un momento di distrazione cerca in giro per casa la licenza del locale, trovandola in un armadio. Il Secco si accorge di quale sia il vero motivo della sua visita così cerca di estorcerle il foglio e d’improvviso interviene Tony in suo aiuto. Nella colluttazione il Secco perde i sensi finendo sul pavimento e quando rinviene non ricorda più nulla così Anna e Tony lo convincono di essere un ladro che è entrato in casa loro per rubare e lo inducono alla fuga.

Tony riesce così a riappropriarsi del denaro che il Secco gli ha estorto e propone ad Anna un magnifico weekend a Venezia.

Alessia è in forte pensiero per il fidanzato perché sente che lui è molto distaccato nei suoi confronti e si confida con la segretaria che come al solito la rassicura. Alla fine induce Ferdinando a partire per il weekend nella speranza che l’uomo le dia più attenzione.

Quando Anna torna alla villa Ferdinando le lascia chiaramente intendere quanto lei sia indispensabile alla famiglia e le domanda di rimanere anche il weekend visto che lui e Alessia partiranno per andare a vedere la chiesa del matrimonio. La donna scuote il capo dicendo che ha un impegno improrogabile e quindi alla fine Ferdinando domanda al padre di rimanere con i ragazzi ma l’uomo gli rinfaccia ironicamente di non badare ai suoi figli e che spetta a lui questo compito. Alla fine Carolina si propone di curare i suoi fratelli, con il vero intento di dimostrare che sia una ragazza matura. Il fidanzato le ha domandato di trasferirsi con lui a Londra e lei è decisa a seguirlo.

Anna si confida con l’amica e le dice di provare qualcosa di profondo per Ferdinando ma ammette che per lui sia solo un gioco in quanto si è infatuato di una streapteuse, senza neppure sapere la sua identità. Quando arriva a Venezia, realizza che Tony ha prenotato in un bellissimo albergo e sembra molto entusiasta. Ancora non sa che nell’albergo alloggiano anche Ferdinando e Alessia. Lei e il fidanzato si vestono in maschera per la festa di carnevale e proprio Alessia li scambia per una coppia di amici così Anna si fa prendere dal panico e con la scusa di aver dimenticato una cosa in camera fugge via. Ferdinando riconosce la donna come Nina Monamour visto che la vede in compagnia di Tony così la segue trovandola infine su una terrazza. Solo allora le dichiara i suoi sentimenti togliendosi la maschera argento che indossa visto che lei finge di non riconoscerlo. Ora tocca a lei mostrare il suo volto ma in quel momento suona il telefono e Anna svanisce insieme al suo mistero. Al telefono è la figlia Lucia che lo implora di tornare il prima possibile così anticipa la sua partenza.

Quando Ferdinando torna dal suo weekend c’è una gradita sorpresa. E’ arrivata sua madre, Margherita, una donna dal carattere forte dalla personalità spiccata. Vedendo Anna parlare con tanta confidenza insieme a Nicola suo ex marito si ingelosisce in modo evidente  e l’uomo decide di dirle la verità sulle due identità della tata. Così la porta davanti al teatro e lei vede prima il figlio e poi in un secondo momento Anna insieme ai compagni del teatro.

Margherita inizia ad adorare Anna in quanto nota i saggi consigli affettuosi che dà ai ragazzi, la sente parlare con tono così acceso come solo una madre avrebbe fatto, tanto che apprezza i suoi modi e le sue maniere. La donna va così a trovare il figlio in ufficio e gli lascia capire che lui non sia mai stato innamorato di Alessia.

Nel frattempo Anna viene a sapere che il teatro verrà trasformato in un supermercato dalla società che lo ha appena venduto e ascoltando Alessia parlare al portatile capisce che il teatro appartiene a Ferdinando sotto un falso nome e lui lo ha venduto.

Attraverso una messa in scena la madre di Ferdinando accusa Anna di avere una storia con suo marito, l’uomo balbetta e lei nega indignata dicendo di essere una persona per bene che fa solo il suo lavoro. Ovviamente Alessia approfitta della situazione accusandola. Anna scappa via licenziandosi e proprio in quel momento accade quello a cui la messa in scena era servita. Ferdinando rincorre Anna domandandole scusa da parte di tutta la famiglia e dichiarandole apertamente quanto sia importante per i suoi familiari. Proprio in quel momento Ferdinando è costretto a inseguire Carolina che è decisa a partire per Londra con il fidanzato e corre decisa alla stazione di Cadorna per prendere il treno. Proprio grazie alla presenza di Anna, Ferdinando riesce ad aprirle il suo cuore e la ragazza rinuncia alla partenza.

Ora tocca al padre concludere il compito. La sera trascina il figlio a teatro. Nina fa il suo spettacolo e poco dopo lui la raggiunge nel suo camerino. Questa volta lei non ha la maschera e rimane voltata per non far capire la sua identità. E’ evidentemente risentita del fatto che lui non le abbia mai detto di essere stato il proprietario del teatro così in uno scatto di rabbia si volta verso di lui ma l’uomo non sembra così sconvolto…

 

 

 

  Nella foto Sabrina Ferilli in una scena del film
Nella foto: Matilde Diana e Sabrina Ferilli

 

Articolo di Isabella Bianchini