Come la gratitudine può cambiarti la vita

Articoli in rete

Tratto da: madreterra.myblog.it/2016/08/05/la-gratitudine-puo-cambiarti-la-vita/

“Se nella tua vita la sola preghiera che recitassi fosse un semplice ‘grazie’, sarebbe già abbastanza” – Meister Eckhart

E’ meraviglioso constatare come una singola, semplice e positiva azione possa cambiare così tanto nella vita di una persona. Una delle semplici azioni in grado di sortire un effetto straordinario nella mia vita è la realizzazione del potere della gratitudine. Essere riconoscente. Semplicemente dicendo grazie.

La gratitudine ha avuto per me un impatto positivo praticamente su ogni aspetto della mia esistenza. Mi ha reso, credo, una persona migliore. Una persona più positiva, più produttiva. Sicuramente ha contribuito in modo decisivo a rendermi più felice. Non sono perfetto, ovviamente, ma la riconoscenza ha aiutato a rendermi migliore.

Può cambiare anche la tua vita allo stesso modo? Credo proprio di sì. Non ho dubbi che il semplice atto della gratitudine, adottato come parte integrante della vita quotidiana, possa cambiare la vita di chiunque, in modo positivo, profondo ed immediato. Non credo che si possa dire lo stesso di molte altre azioni.

Proviamo a dare un occhiata a come puoi far sì che la gratitudine diventi parte integrante della tua vita, e in che modo possa cambiarla. Quelli che seguono sono semplicemente degli esempi, basati sulla esperienza mia e di coloro con cui ho avuto la possibilità di parlare, e certamente non tutti saranno adatti a te. Ma prova a seguire i suggerimenti che pensi che possano funzionare.

1. Saluta il nuovo giorno con un ringraziamento.

Al mattino dedica un minuto a pensare alle persone che hanno fatto qualcosa di carino per te, che ti hanno aiutato a stare meglio. Pensa a chi rende speciale la tua vita di ogni giorno, a chi ti regala un sorriso, a chi ti ascolta e ti è vicino. Pensa alle persone che ti vogliono bene e ringraziale profondamente dentro di te.
Può sembrare banale, ma ciò immediatamente renderà migliore la tua giornata e ti aiuterà ad iniziarla con il piede giusto. C’è un modo migliore per utilizzare un solo minuto?

2. Quando stai avendo una giornata dura… fai una lista delle cose per le quali sei riconoscente.

Tutti noi abbiamo delle brutte giornate a volte. Siamo stressati dal lavoro. Qualcuno ci ha rimproverato. Abbiamo perso una persona cara. Abbiamo ferito qualcuno che amiamo. Abbiamo perso un contratto o eseguito male un progetto.

Bene, credo che uno dei modi migliori per rendere più piacevole una pessima giornata sia quello di fare una lista delle cose per le quali siamo grati.

Ci sono sempre molte cose per cui essere riconoscenti, anche se a volte tendiamo a non ricordarlo – i nostri cari, la salute, il lavoro, un tetto sopra la testa e dei vestiti addosso, gli amici, la vita in sé.

3. Invece di agire con rabbia, mostra gratitudine.

Si tratta di un cambio di atteggiamento radicale e pertanto non sempre agevole da mettere in pratica. Ma ti assicuro che ne vale davvero lo sforzo.

Se qualcuno, magari un tuo collega, ti ha innervosito o fatto arrabbiare per qualcosa che ha detto o fatto… morditi la lingua e non reagire con rabbia. Fai dei respiri profondi, rilassati, e prova a pensare alle ragioni per le quali dovresti essere grato a quella persona. Ha fatto qualcosa di carino per te? Ha mai mostrato di volerti bene, anche attraverso un piccolo gesto? Trova qualcosa, qualsiasi cosa, anche se non è facile. Focalizzati sulle ragioni per le quali sei riconoscente a quella persona.

Questo cambierà lentamente il tuo stato d’animo. Sentirai scivolare via la rabbia e l’astio che provavi fino a poco prima. E se ti sentirai meglio, mostra quella gratitudine alla persona che ti ha fatto innervosire o arrabbiare. Ciò migliorerà ulteriormente il tuo stato d’animo e le relazioni con il prossimo.

4. Invece di criticare il tuo partner, mostragli gratitudine.

Il principio da applicare è il medesimo del punto precedente, ma vorrei evidenziare come la riconoscenza e la gratitudine possano influire positivamente su un matrimonio o una relazione.

Se critichi continuamente tua moglie, ad esempio, il tuo matrimonio lentamente finirà per sgretolarsi – questo è garantito. E’ importante discutere ed affrontare i problemi, ma a nessuno piace essere continuamente oggetto di critiche.

Al contrario, quando senti l’impulso impellente di esprimere una critica al tuo partner, fermati e fai un bel respiro. Rilassati e pensa alle ragioni per le quali gli sei grato. Ed esprimigli immediatamente questa riconoscenza. Fallo ogni volta che puoi.

Essere riconoscente al tuo partner per tutto ciò che fa per te renderà più salda la vostra relazione. Il tuo partner imparerà da te e farà lo stesso, mostrandoti la sua riconoscenza. Il vostro amore crescerà e tutto sembrerà al posto giusto.

5. Invece di lamentarti dei tuoi figli, sii riconoscente per il fatto di averli.

Molti genitori si sentono frustrati per via dei loro figli. I bambini non li ascoltano, non ubbidiscono, rispondono male, urlano, eccetera. Sfortunatamente, a volte i genitori trasmettono questa frustazione direttamente ai propri figli, con effetti non certo positivi per il loro benessere.

Prova a seguire anche con i tuoi bambini il metodo di cui sopra: invece di arrabbiarti, prova a calmarti e a pensare ai motivi che ti rendono grato di avere quegli splendidi figli. C’è qualcosa di più bello al mondo?
E cerca di prendere l’abitudine di insegnare loro, senza criticarli.

6. Quando affronti una sfida ardua nella tua vita, cerca di esserne riconoscente.

Alcune persone concepiscono le difficoltà necessariamente come qualcosa di non positivo. Se qualcosa va storto, allora hai il diritto di lamentarti. E’ tempo per l’autocommiserazione. Ma questo non ti porterà da nessuna parte.

Prova invece ad essere riconoscente per la sfida che sei chiamato ad affrontare – è un’opportunità per crescere, imparare, diventare migliori. Non male, no?

7. Quando una tragedia ti colpisce, sii grato per la vita che ancora hai vicino a te.

Recentemente ho perso una persona cara. Queste tragedie possono essere devastanti per ognuno di noi. Ma possono essere anche l’occasione per aiutarci ad apprezzare con più intensità la vita che è rimasta intorno a noi.

Sii riconoscente per la vita in sé, tua e dei tuoi cari. Dimostra amore per la bellezza della vita. Prendi queste opportunità per ricordare quanto vuoi bene alle persone che hai vicino e quanto sei felice di vivere la tua vita con loro.

8. Invece di guardare a ciò che ti manca, apprezza quello che hai.

Hai mai guardato intorno a te e pensato di non avere il massimo? Che il posto dove abiti non è la casa dei tuoi sogni, che la tua auto non è così bella come vorresti, che alcuni amici hanno un lavoro migliore del tuo?
Se è così, non sei certo il solo, ma queste sono occasioni perfette per ricordarti di essere riconoscente per tutto ciò che possiedi già. E’ facile dimenticare che ci sono centinaia di milioni di persone che hanno molto meno di te, che non possiedono una macchina e che non l’avranno mai, che non hanno un lavoro e che a stento hanno un tetto sotto cui ripararsi.

Confronta la tua vita con quella di queste persone e sii riconoscente per tutto ciò che hai. Pensa a come poterlo condividere con chi ha di meno. Pensa che ciò che hai è già più del necessario, che la felicità non è una destinazione – la felicità è gia qui.

“Oggi sono fortunato perchè mi sono svegliato, perchè sono vivo, perchè ho tra le mani una vita preziosa, e non la sprecherò. Utilizzerò tutte le mie energie per migliorarmi come persona, per espandere il mio cuore verso il prossimo, per illuminarmi a beneficio di tutti gli esseri viventi, mi comporterò in modo gentile con gli altri, non mi arrabbierò e non avrò pensieri malvagi nei confronti del prossimo, cercherò con tutto me stesso di fare del bene agli altri” – Dalai Lama

Fonte: http://www.vivizen.com/2008/11/8-ragioni-fondamentali-per-cui-la.html

tratto da http://risvegliati.altervista.org/